Berlusconi è il nuovo Alberto Sordi, e con questa gaffe anzi, lo supera!!

•ottobre 26, 2008 • 1 commento

… Berlusconi a George Bush: la nostra amicizia andrà oltre…

Vertice sotto l’insegna dell’amicizia…
Amicizia che andrà oltre la fine della presidenza di Bush alla casa bianca…

14 ottobre 2008

Berlusconi a Bush: «L’Italia continuerà a sostenere gli Usa» dal Ilsole24ore

Una cena di gala segnata da un piccolo incidente ha concluso la visita del premier Silvio Berlusconi al presidente degli Stati Uniti George W. Bush, che l’aveva accolto con tutti gli onori solitamente riservati solo ai capi di Stato e non ai leader di governo. L’amicizia, anche personale, fra i due leader era stata sottolineata più volte durante i due giorni della visita, sia dal presidente Bush – che aveva dato un caloroso benvenuto alla Casa Bianca allo «statista di una grande Nazione e un cordiale amico degli Stati Uniti» – sia da Berlusconi, che durante la cena conclusiva della sua visita ha detto al presidente statunitense «resteremo amici per sempre». E ancora prima Berlusconi aveva definito Bush un leader che «la Storia definirà un grande, grandissimo presidente».
Durante la visita, avvenuta nel giorno della festa americana del Columbus Day, Berlusconi ha inoltre pranzato con il vice-presidente Dick Cheney e ha avuto colloqui telefonici con i due candidati alla presidenza, Barack Obama e John McCain. E non sono mancate occasioni per sottolineare la concordia fra Europa e Stati Uniti anche nell’affrontare la crisi finanziaria: «La cosa più importante – ha detto il premier italiano – è che l’America e l’Unione Europea possano agire in modo coordinato», aggiungendo di essere «convinto» che dopo le decisioni assunte a Parigi dall’ Eurogruppo si abbiano «le armi» per combattere e per arginare la tempesta finanziaria. «Bush mi ha manifestato la possibilità di un incontro del G8 nelle prossime settimane – ha riferito Berlusconi – e io sono d’accordo: tutto quello che si può fare per un’azione coordinata di fronte a questa crisi globale è positivo».
Anche sul fronte della lotta al terrorismo Berlusconi ha ribadito il sostegno dell’Italia agli Usa: «In questi anni siamo stati vicini all’America nella lotta al terrorismo e continueremo a farlo finché i nemici della libertà possano essere sconfitti». Da parte sua, Bush ha ricordato l’impegno dell’Italia in Libano, in Iraq e in Afghanistan e ha ringraziato Berlusconi «per la volontà di eliminare i caveat» per i soldati italiani nell’area di guerra.
E a tre settimane dal voto presidenziale del 4 novembre, Berlusconi ha anche detto che i rapporti tra Italia e Stati Uniti non cambieranno: «Siamo stati vicini e continueremo a farlo – ha detto Berlusconi – continuerò ad agire con gli Usa come ho sempre fatto, anche nei prossimi quattro anni di governo».

Dopo aver visitato la National Gallery of Art con la first lady Laura Bush per vedere la mostra su Pompei intitolata “Pompei and the Roman Villa: Art and Culture around the Bay of Naples”, Berlisocni ha partecipato alla cena di gala di commiato alla Casa Bianca, durante la quale c’è stato un piccolo incidente: mentre cercava di abbracciare il presidente Bush, dopo aver detto «resteremo amici per sempre», Berlusconi preso dall’emozione ha inavvertitamente smontato il podio dal quale stava parlando. Tra la sorpresa generale degli ospiti presenti nella State Dining Room, la parte superiore del podio si è infatti staccata dalla base. Il premier però ha avuto la prontezza di continuare a stringere tra le mani il pezzo staccato. E così, tenendo tra le mani il solo leggio di quel podio smontato, dato che i microfoni continuavano a funzionare è riuscito comunque a concludere il suo discorso, mentre scoppiava nella sala un lungo applauso, al quale, dopo un momento di sorpresa, si è unito anche lo stesso Bush.

Annunci

Senza scorta

•ottobre 5, 2008 • Lascia un commento

Riportiamo un montaggio di alcuni stralci di video girati a Roma: danno l’idea della situazione attuale di Pino Masciari.

Pinomasciari.org

La Storia Delle Cose

•settembre 18, 2008 • Lascia un commento

Per prendere coscienza dell’assuefazione dell’uomo moderno alla logica del consumismo.

Parte 1

parte 2

parte3

Annie Leonard ci spiega qual’è il problema della corsa al consumismo iniziata negli anni 50. Il perchè oggi ci stiamo dirigendo contro un muro.
Si ringrazia il progetto dePILiamoci a cura di Roberto Lorusso e Nello De Padova per la traduzione e il doppiaggio italiano

Banche e truffa ai cittadini. Poca informazione e vendita di swap come fossero assicurazioni !!

•settembre 5, 2008 • Lascia un commento

Chi controlla le banche controlla i Consigli di Amministrazione dei media !!

Intercettazioni. Berlusconi: mettiamo a tacere tutto !!

•settembre 5, 2008 • Lascia un commento

In carcere chi indaga (legge sulle intercettazioni) e fuori i delinquenti (Indulto) !!

Ecco che si fà il paragone con l’Argentina. Mano forte contro chi disturba.

ITALIA COME ARGENTINA?

•settembre 2, 2008 • 1 commento

Un documentario che racconta punto per punto il tracollo economico dell’Argentina.
Il documentario è ricco di tanti spunti di riflessioni su la crisi che l’Italia da tempo sta attraversando e forse ancora il peggio deve giungere.

Fate girare questo documentario.

Parte 1

Parte 2 

Parte 3

Parte 4

Parte  5

Parte 6

Parte 7

Parte  8

Parte 9

Parte 10

Parte 11

Parte 12

Beppe Grillo interviene all’Assemblea Telecom, 16/4/2007

•agosto 28, 2008 • 1 commento